Attività edilizia normativa e pratica

Roberto Gallia

1° Edizione - Maggio 2012

Inviato agli abbonati come ELT 2/2012

Il volume descrive il quadro vigente delle norme e delle procedure, ponendo particolare attenzione alle responsabilità dei professionisti, sempre più spesso chiamati ad asseverare le condizioni che determinano la legalità dell'attività edilizia.

€ 40,00

Offerte risparmio

Pacchetto Urbanistica
Pacchetto Edilizia e Urbanistica

Le recenti innovazioni legislative mirate alla semplificazione ed alla liberalizzazione dell'attività edilizia hanno prodotto una innovazione rilevante, che attribuisce al progettista la responsabilità, sanzionabile penalmente, nell’asseverare «la conformità del progetto agli strumenti urbanistici approvati ed adottati, ai regolamenti edilizi vigenti e alle altre normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell'attività edilizia e, in particolare, alle norme antisismiche, di sicurezza, antincendio, igienico-sanitarie nel caso in cui la verifica in ordine a tale conformità non comporti valutazioni tecnico discrezionali, alle norme relative all'efficienza energetica».

L’attribuzione al progettista della responsabilità di asseverare le condizioni legali per procedere all’attuazione dell’intervento edilizio, in una situazione di certezza sui riferimenti normativi e nel merito degli adempimenti, non dovrebbe creare particolari problemi, risultando una scelta auspicabile oltre che condivisibile. Il quadro normativo vigente presenta tuttavia delle innegabili criticità, con particolare riferimento alla chiarezza delle procedure ed alla certezza delle norme tecniche di settore, che determinano la legittimità dell’attività edilizia.

Questo testo descrive il quadro vigente delle norme e delle procedure che regolano l’attività edilizia, riordinando gli argomenti in una dimensione logica. Per una migliore comprensione si è scelto di adottare una impostazione manualistica, con l’obiettivo primario di suggerire le responsabilità professionali.

Lo scopo non è limitato solo a sostenere il progettista nella ricerca di assumere con consapevolezza i rischi connessi all’obbligo di asseverare le condizioni che determinano la legalità dell’attività edilizia. La disposizione dell’opera tiene anche conto che l’attività professionale si dispiega - attualmente - all’interno di una società che contempla la libera circolazione sia delle merci sia delle persone, e quindi la liberalizzazione del mercato dei servizi anche professionali, nel quale la concorrenza nelle attività professionali non può essere regolata solo dai costi, ma deve inevitabilmente fondarsi sulla qualità dei servizi prestati. In tal senso la consapevole conoscenza delle norme e delle procedure che regolano l’attività edilizia risulta indispensabile per definire i requisiti e misurare la qualità della progettazione e delle conseguenti realizzazioni fisiche.