Se questa mail non è visualizzata correttamente, clicca qui

Newsletter del 08/01/2018
Approfondimenti e commenti
Flash news
Pubblicata sul BURL 04/01/2018, n. 2 la Delib. G.R. Lazio 867/2017 recante gli indirizzi e le direttive per l'applicazione della L.R. Lazio 7/2017 "Disposizioni per la rigenerazione urbana ed il recupero edilizio".
Con la sentenza n. 18 del 02/01/2018, il TAR Toscana ha fornito interessanti precisazioni in tema di scelta del criterio di aggiudicazione al prezzo più basso ai sensi dell’art. 95, comma 4, lett. b), D. Leg.vo 50/2016, confermando che il suddetto criterio può essere utilizzato quando la Stazione appaltante abbia previsto negli atti di gara tutti gli aspetti e le condizioni della prestazione e abbia individuato l’oggetto della gara senza lasciare agli operatori margini di definizione dell’offerta. Inoltre i giudici hanno ritenuto che, ai fini dell’inserimento della clausola sociale nel bando di gara, è sufficiente il rinvio espresso all’applicazione dell’art. 50, D. Leg.vo 50/2016.
Con Determ. Dirig. Piemonte 13/12/2017, n. 535 modificati e integrati i moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze in materia di attività edilizia. La modulistica aggiornata è diffusa attraverso il sistema telematico “MUDE Piemonte”.
Il TAR Campania-Napoli, sent. 15/12/2017, n. 5911, ha ritenuto che l’art. 79, comma 2, D. Leg.vo 50/2016 confermi la generale possibilità di prescrivere il sopralluogo negli atti di gara e ciò anche negli appalti di servizi e che, in caso di raggruppamenti temporanei di imprese, tale obbligo non può che riferirsi a ciascun concorrente che costituirà il medesimo raggruppamento.
Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le tabelle 2017 (con effetto per il 2018) per la determinazione della retribuzione in natura che deriva dalla concessione in uso ai dipendenti dei veicoli aziendali che vengono destinati ad uso promiscuo per esigenze di lavoro e per esigenze private. Utilizzo e serie storiche anni precedenti anche in formato foglio elettronico.
L'obiettivo è quello di sostenere il rilancio dell'economia attraverso gli interventi edilizi, favorendo la riqualificazione del patrimonio esistente dal punto di vista della qualità architettonica e dell'efficienza energetica, migliorando anche la sicurezza delle strutture e l'accessibilità degli edifici.
Secondo la Corte di cassazione, sez. II, sent. 14 dicembre 2017, n. 30071, gli elementi decorativi dei balconi - quali possono essere i parapetti - devono essere considerati beni comuni ai sensi dell’art. 1117, Cod. civ. se svolgono una prevalente funzione estetica per l’edificio, in quanto costituiscono elementi decorativi ed ornamentali essenziali della facciata e contribuiscono a renderlo esteticamente gradevole.
Riapertura dei termini per i beni posseduti alla data del 01/01/2018. Termine di versamento dell’imposta sostitutiva (o della prima di tre rate annuali) fissato al 30/06/2018, e perizia giurata entro lo stesso termine. Aliquote dell'imposta sostitutiva all'8% come nel 2017.
In vigore dal 01/01/2018 la L.R. Emilia Romagna 21/12/2017, n. 24 (Disciplina regionale sulla tutela e l'uso del territorio). Stop all'espansione urbanistica in nome della rigenerazione urbana e della riqualificazione degli edifici. Interventi di adeguamento sismico degli immobili e tutela del territorio agricolo.
Con il Regolamento UE 2017/2400, pubblicato nella GUUE 29/12/2017, n. 349, la Commissione europea stabilisce le norme e gli obblighi per i costruttori dei veicoli a motore pesanti per il rilascio delle licenze per l'utilizzo degli strumenti di simulazione al fine di determinare le emissioni di CO2 e il consumo di carburante di veicoli nuovi che devono essere venduti, immatricolati o messi in circolazione nell'Unione.
Pubblicato il decreto recante l'adeguamento delle modalità di calcolo dei diritti di usufrutto a vita e delle rendite o pensioni in materia di imposta di registro e di imposta sulle successioni e donazioni, in relazione alla variazione del tasso di interesse legale. Applicazione dal 01/01/2018.
Il comma 568 dell'articolo 1 della Legge di bilancio 2018, approvata in via definitiva il 23/12/2017, stabilisce che per i titolari di concessioni autostradali la quota dei contratti di lavori, servizi o forniture da affidare mediante procedura con evidenza pubblica, di cui all'articolo 177 del D. Leg.vo 50/2016, è pari al 60%.
L'art. 1, comma 569, della Legge di bilancio 2018, approvata il 23/12/2017, prevede che le Società Organismi di Attestazione, ovvero gli organismi con requisiti equivalenti di un altro Stato membro dello Spazio economico europeo (SEE), devono avere sede in uno Stato membro dello stesso SEE che attribuisca all'attestazione che essi adottano la capacità di provare il possesso dei requisiti di qualificazione in capo all'esecutore di lavori pubblici.
Eventi e formazione / Dalle aziende
Allo stato attuale, in parte a causa della crisi economica ma soprattutto per l'orientamento a non proseguire oltre nel consumo del suolo, l'indirizzo prevalente in edilizia è e sarà sempre di più quello del recupero dell'esistente, piuttosto che la progettazione del nuovo.
Rassegna stampa
 
05/01/2018 Alternanza scuola lavoro, intesa tra geometri e Miur
05/01/2018 Lavori su fabbricati storici, l’oggetto d’imposta diviene l’area edificabile
05/01/2018 Fondi alle strutture residenziali per gli anziani
05/01/2018 Sisma, detrazioni maggiorate
05/01/2018 Sviluppo urbanistico, registro fisso per i patti tra pubblico e privati
05/01/2018 Sistri, formulari anche digitali
05/01/2018 In esercizio provvisorio la chance è prelevare dal Fondo di riserva
05/01/2018 I comuni tornano a investire
05/01/2018 Codice appalti, riforma lampo per evitare il vuoto normativo
05/01/2018 Avvalimento, mettere limiti è illegittimo
05/01/2018 Codice, riforma monca. Solo 15 decreti attuativi
05/01/2018 Appalti Anas triplicati nel 2017
04/01/2018 Dati antiriciclaggio utilizzabili dal Fisco
04/01/2018 Cedolare secca su affitti a società
04/01/2018 Nel rogito gli estremi della sanatoria
04/01/2018 Successioni, slitta il modello telematico
04/01/2018 Le pale eoliche nella rendita catastale
04/01/2018 Il Gme? Indipendente dal Gse
04/01/2018 Al via la vigilanza sugli Ogm
04/01/2018 Crediti Iva sempre privilegiati
04/01/2018 Risparmio energetico a dieta
04/01/2018 Sgravi contributivi fino a 3mila euro
04/01/2018 Incentivi nelle «spese» dell’opera
04/01/2018 «Codice appalti, correzioni in corso»
03/01/2018 P.a., stretta contro i finti malati
03/01/2018 Catasto aggiornato
03/01/2018 Verbale assemblea condominiale e verità
03/01/2018 Permesso di costruire per la «pergotenda» di grandi dimensioni
03/01/2018 Ravvedimenti più onerosi. Interessi allo 0,3%
03/01/2018 Innovazione e Sud, a gennaio corsa a un tris di incentivi
03/01/2018 Bonus Sud, antimafia estesa
03/01/2018 Lo spesometro slitta al 30 settembre
03/01/2018 Alt a detrazioni Iva e semplificazioni
03/01/2018 Il Mud cambia pelle, varrà fino al sì al Sistri
03/01/2018 L’alta formazione è cumulabile
03/01/2018 Le Casse edili vanno nell’industria
03/01/2018 Ingegneri, sisma bonus utile per la prevenzione
03/01/2018 Imprese all’attacco: il codice appalti finisce sotto accusa
03/01/2018 Parametri anche per le gare d’appalto. Il problema-ribassi
03/01/2018 Clausole vessatorie sempre annullabili
02/01/2018 Pmi, sprint per industria 4.0
02/01/2018 Non spetta il danno «figurativo»
02/01/2018 L'usufruttuario può impugnare la delibera sui lavori straordinari
02/01/2018 I parapetti decorativi sono parti comuni
02/01/2018 Precompilata doc con i dati da chiedere ai condòmini
02/01/2018 L'incentivo verde anche in condominio
02/01/2018 Accordi, autentica di serie A e B
02/01/2018 Check-list ad hoc per gli studi
02/01/2018 Antiriciclaggio, oneri in chiaro
02/01/2018 Proroghe ad hoc per le agevolazioni
02/01/2018 L'effetto boomerang dei sacchetti ecologici
02/01/2018 Cessione del credito più facile
02/01/2018 Imu, prescrizione differenziata
02/01/2018 Equo compenso senza trattative
02/01/2018 Le casse edili cambiano inquadramento
02/01/2018 Il bonus per gli infissi scende al 50%

ATTENZIONE
: l'indirizzo mittente della newsletter non è abilitato alla ricezione, quindi eventuali risposte alla presente NON SARANNO LETTE.
Per richieste di modifica dell'indirizzo di ricezione o cancellazione dalla mailing list si prega di indirizzare a servizio.clienti@legislazionetecnica.it